Musica in Bellezza2021-01-15T15:36:18+00:00

Progetto cofinanziato dall’Unione Europea

PREMESSA

Il progetto “BELLEZZA IN MUSICA” vuole essere un format da ripetere in altri luoghi e con altri scenari per promuovere i luoghi della cultura e avvicinarli alle nuove generazioni. Lo scopo finale è anche quello di creare un fromat televisivo da vendere alle case di produzione che, oltre a rendere economicamente sostenibile il progetto, finalizzerà lo scopo promozionale dei luoghi, fino a farli diventare vere e proprie destinazioni del nuovo turismo.

IDEA PROGETTUALE

LOVE IT-DMC con la sua fantasia e la sua esperienza nella creazione di piccoli e grandi eventi, ha voluto mettersi a disposizione del territorio per far vincere la sfida dei nostri splendidi borghi contro le mete turistiche già battute e quasi sature. Vogliamo spingere il turista o semplicemente il visitatore che vive a poca distanza dal borgo, a frequentare più spesso questi luoghi e a diventare egli stesso promotore della loro bellezza e , perchè no, coinvolgerlo nella realizzazione di nuove iniziative. Quindi non solo un visitatore o un ospite, ma parte integrante del progetto e del territorio.

Noi daremo l’esempio organizzando un concerto unico. Lo faremo vedere sentire in tutti i luoghi del web della radio e della tv. Attrezzeremo il palazzo con le più moderne tecnologie dell’entertainment. A fine progetto organizzeremo un secondo evento coinvolgendo artisti che hanno assistito al primo concerto e che vorranno raccogliere il testimone e rendere vivo il Palazzo. Con i video di questi 2 eventi realizzeremo una demo da presentare alle case di produzione televisive proponendo un format TV da sviluppare nei palazzi dell’Arte dei Borghi italiani.

Infrastrutture tecnologiche

Il progetto “BELLEZZA IN MUSICA” utilizzerà la tecnologia laser per i proiettori. Prevediamo 4 proiettori ​Panasonic PT-RZ570B che proietteranno video, grafiche e scenografie sulla facciata del Palazzo. La tecnologia di gestione degli show multimediali sarà gestita dal sistema DATATON “Watchout”; un sistema hardware-software che controlla audio-video e luci anche in modo completamente automatizzato.

Per la diffusione del suono prevediamo un impianto da esterno RCF TTL 33, con ottima qualità di riproduzione e adatte a installazioni outdoor. Il tutto corredato da mixer, microfoni, monitor e quanto necessario per uno spettacolo live standard.
Per le luci utilizzeremo par Led di ultima generazione a bassissimo consumo energetico nel massimo rispetto ambientale. Acquisteremo 4 wash head e 2 teste mobili per dare movimento ai giochi di luce. Inoltre prevediamo 2 Spot light (tipo “occhio di Bue”) molto utili per spettacoli live e 12 par led a batteria per realizzare sfondi luminosi che esaltino l’architettura del palazzo,

Il ruolo della Musica

La musica è il mezzo che abbiamo scelto per valorizzare e far conoscere al pubblico Palazzo Chigi-Albini, già dimora storica d’Italia. Il Palazzo ha una sua collocazione particolare trovandosi all’inizio del Borgo e affacciandosi su due lati su una via d’accesso della città. Sarà quindi un punto molto visibile in ogni stagione. La sua solennità architettonica legata alle migliori tradizioni del nostro paese si uniranno alla modernità della musica POP-TRAP-HIP HOP che andremo a proporre. Dimostreremo come cultura antica e modernità possano convivere e esaltarsi l’un l’altra. Le note leggere dei giovani artisti infatti renderanno meno “seriosa” l’arte antica rappresentata da e in Palazzo Chigi-Albani; i ragazzi vivranno con gioia questo ed altri luoghi della Cultura incuriosendosi alle storie rappresentate dagli stessi. La Bellezza infinita del Palazzo dal canto suo sarà una scenografia unica e prestigiosa per i nuovi miti musicali

L’importanza degli attori locali

Il nostro progetto non sarà un intervento dall’alto e privo di continuità. Costruiremo i dettagli da subito in stretta collaborazione con la gente del posto. Autorità, storici e aziende del territorio saranno gli attori principali degli eventi, fino a diventare protagonisti sul palco nel caso del secondo evento in programma.
CI faremo raccontare la storia del Palazzo, del Borgo la inseriemo all’interno della comunicazione verso il mondo esterno.

Attrezzisti, scenografi, truccatori, fonici, addetti alla sicurezza e tutto il personale reperibile sul territorio sarà coinvolto così come le aziende del territorio per eventuali servizi e per la gestione dell’evento. Abbiamo già stipulato un accordo quadro con 10 aziende e le reti d’imprese di Soriano nel Cimino, Bagnoregio, Bomarzo e Civitella d’Agliano, con cui in futuro creeremo molte sinergie e ci adopereremo per lo sviluppo turistico del territorio

DESTINATARI

Destinatari diretti del progetto saranno soprattutto i giovani e giovanissimi che ignorano molte realtà come Soriano nel Cimino. Molti giovanissimi hanno già visitato le capitali europee ma non conoscono affatto la propria regione o l’Italia. La musica vuole essere il richiamo per avvicinare i ragazzi a queste zone, ancora poco valorizzate dal punto di vista turistico, soprattutto verso quel turismo giovane che nei prossimi anni rappresenterà un turismo adulto e consapevole. Vogliamo rendere Soriano nel Cimino un luogo di tendenza per i giovani e dare la possibilità agli abitanti della zona di mostrare le proprie capacità e la propria storia. Da questa esperienza gli stessi locali potranno arricchirsi di esperienza altamente professionale in ambito artistico, culturale e di comunicazione.

OBIETTIVI

  1. Valorizzare Soriano nel Cimino
  2. Far vivere un palazzo storico come un luogo vivo e attuale anche dai più giovani
  3. Dare una possibilità di crescita agli artisti e professionisti dello spettacolo della zona
  4. Creare un format TV ripetibile in altri borghi
  5. Diffondere tramite web un nuovo modo di comunicare il territorio

LOCALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI

Il luogo scelto per il progetto “MUSICA IN BELLEZZA” è il Palazzo Chigi-Albani. Storico edificio del ‘500, poi ultimato dal Vanvitelli nel 1700. Palazzo nobiliare ben conservato e già nel circuito delle Dimore Storiche d’Italia, il palazzo è caratterizzato da un originale cortile a forma di L in peperino e dalla presenza della Fonte Papacqua con un ninfeo unico per le sue sculture ricavate nella roccia. Andremo ad arricchire la dotazione tecnologica del palazzo con proiettori, luci led, impianto di diffusione audio nel rispetto assoluto della struttura e in accordo con le autorità preposte.

RISULTATI ATTESI

Descrizione e quantificazione dei risultati e delle ricadute attese a livello di impresa e di Atelier

  1. Aumentare l’interesse nei confronti di Soriano nel Cimino soprattutto per i giovani.
  2. Promuovere il palazzo Chigi-Albani .
  3. Creare la possibilità per giovani artisti di fruire di un palcoscenico importante facendo del palazzo un punto di riferimentoper la musica
  4. Applicare l’idea della “facciata parlante” come veicolo moderno e “notiiziabile” di realtà locali come Soriano nel Cimino.
  5. Realizzare e vendere un format TV basato su questo progetto per realizzarne una versione televisiva con un’altasostenibilità economica.

Budget

Costo totale:

€ 185.777,78

Contributo richiesto:

€ 148.622,22

Capitale proprio:

€ 37.155,26